Home Gruppo Contatti Concerti Immagini


Nato a Reggio Emilia nel 1959, studia chitarra classica per quattro anni, dapprima privatamente, poi presso il Liceo Musicale Achille Peri, sempre sotto la guida del maestro Eber Romani.

Nel 1976, grazie alla amicizia con Giuseppe Iannò, entra a far parte dell’Officina Musicale, band storica della città di Reggio, ma, per abbondanza di chitarristi (Iannò e Roberto Spezzani) si vede collocare in mano un basso (Hollywood Meazzi senza pretese) ed inizia con passione a conoscere, apprezzare, ed infine amare, lo strumento.

Fino al 1996 è attivo nell’Officina, ma collabora per un breve periodo con la Sezione 5, altro gruppo di grande tradizione reggiana, conoscendo, in tale occasione, il drummer Claudio Tirelli, col quale ottiene subito eccezionale intesa, formando una sezione ritmica molto affiatata..

Quasi subito viene accantonato il primo basso, e vengono acquistati, a breve distanza, un Fender Jazz e un Alembic Alsb.

Dopo la sopravvenuta inattività dell’Officina, qualche anno di ozio, fino alla fondazione, con gli amici Spezzani, Giuseppe Billa e Daniele Rapaggi, del gruppo Smoking Project, con il quale si esibisce in rari concerti.

Il caso ha portato Roberto Spezzani lontano sia dai Sequencer che da Smoking Project; i primi proseguono cercando un chitarrista, i secondi si sciolgono, ma grazie alla intuizione di Spezzani, Maus viene presentato ai Sequencer e il “povero” Mammo viene spedito a fare il chitarrista. Sono già quasi due anni, ma sembra proprio che tale scelta si sia rivelata vincente.
Giudicherà il pubblico.


Strumentazione:

Oltre ai già citati Fender ed Alembic, che peraltro vengono usati molto di rado, oggi suona con un doppio manico artigianale (12 corde in alto e, come gioco di parole, basso in basso), con un Yamaha solid body 5 corde e con il mitico bass pedal Moog Taurus.

Home
Gruppo
Contatti
Concerti
Immagini
Pink Floyd Project
Mp3
Guestbook
Video
 
 
Powered by Giander Website
Site Map